WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Speleomantes ambrosii


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneNTVulnerabileIn PericoloIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAAMPHIBIACAUDATAPLETHODONTIDAE

Nome scientificoSpeleomantes ambrosii
Descrittore(Lanza, 1955)
Nome comuneGEOTRITONE DI AMBROSI

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
Quasi Minacciata (NT)
Anno di pubblicazione 2013
AutoriFranco Andreone, Claudia Corti, Francesco Ficetola, Edoardo Razzetti, Antonio Romano, Roberto Sindaco
RevisoriUZI, SHI
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleValutata Quasi Minacciata (NT) perché, sebbene il suo areale sia inferiore a 5000 km2 e la qualità del suo habitat possa essere in declino, rendendo la specie prossima a rientrare nella categoria Vulnerabile (VU), essa è presente in più di 10 locations e il suo areale probabilmente non è severamente frammentato.

Areale Geografico

DistribuzioneEndemismo italiano presente in poche località (almeno 12) della provincia di La Spezia (ssp. ambrosii) e in alcune località delle Alpi Apuane (ssp. bianchii) (Lanza, in Lanza et al., 2007), tra il livello del mare e 1730 m di quota (S. Salvidio & B. Lanza in Sindaco et al. 2006).

Popolazione

PopolazioneGeneralmente comune dove presente. Non vi sono evidenze di declino (B. Lanza & R. Salvidio in Sindaco et al. 2006).
Tendenza della popolazioneStabile

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaPresente in ambienti umidi e rocciosi incluse caverne e crepacci, e in aree boscate in vicinanza di corsi d'acqua. La deposizione delle uova avviene a terra (Lanza et al. 2007).
AmbienteTerrestre
Altitudine
(metri sopra il livello del mare)
Max: 1730 m
Min: 30 m


Minacce

Principali minacceNon esistono minacce di rilievo, ad eccezione della perdita di habitat idoneo in alcuni siti (S. Salvidio & B. Lanza in Sindaco et al. 2006). La minaccia più importante è costituita dalle cave per l'estrazione del marmo e le attività a queste connesse (Vanni & Nistri, 2006).

Misure di conservazione

Misure di conservazioneElencata in appendice II, IV della direttiva Habitat (92/43/CEE). Presente nel Parco Nazionale delle Cinque Terre e nel Parco Naturale delle Alpi Apuane (S. Salvidio & B. Lanza in Sindaco et al. 2006, Temple & Cox 2009).

Bibliografia

Lanza, B., Andreone, F., Bologna, M.A., Corti, C., Razzetti, E. (2007), Fauna d'Italia, Amphibia Calderini, Bologna

Sindaco, R., Doria, G., Razzetti, E. & Bernini, F. (2006), Atlante degli anfibi e rettili d'Italia Societas Herpetologica Italica, Edizioni Polistampa, Firenze

Temple, H.J. E Cox, N.A (2009), European Red List of Amphibians. Office for Official Publications of the European Communities., Luxembourg

Vanni, S., Nistri, A. (2006), Atlante degli Anfibi e Rettili della Toscana. , Regione Toscana, Firenze.


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)