WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Gelochelidon nilotica


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneNTVulnerabileIn PericoloIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAAVESCHARADRIIFORMESSTERNIDAE

Nome scientificoGelochelidon nilotica
Descrittore(Gmelin, 1789)
Nome comuneSterna zampenere

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
Quasi Minacciata (NT)
Anno di pubblicazione 2012
AutoriValentina Peronace, Jacopo G. Cecere, Marco Gustin, Carlo Rondinini
RevisoriAlessandro Andreotti, Nicola Baccetti, Pierandrea Brichetti, Lorenzo Fornasari, Bruno Massa, Sergio Nissardi, Lorenzo Serra, Fernando Spina, Guido Tellini Florenzano
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleL'areale di nidificazione della popolazione italiana è di piccole dimensioni e localizzato. La specie in Italia nidifica solamente in tre Regioni che tuttavia non vengono trattate come location (sensu IUCN) per l'assenza di minacce gravi e specifiche. Il numero di individui maturi è stimato in 1086-1102 nel 2002 e risulta in incremento (Serra & Brichetti 2004, 2005), pertanto la popolazione italiana non raggiungerebbe le condizioni per essere classificata entro una delle categorie di minaccia. Tuttavia, l'areale di nidificazione della specie è piuttosto localizzato e il numero di individui maturi è vicino al limite per qualificare la popolazione italiana nella categoria Vulnerabile secondo il criterio D1. In considerazione anche del fatto che, a livello europeo, la specie è classificata Vulnerabile (BirdLife International 2004), diviene probabile che in assenza di adeguate misure di conservazione la popolazione italiana possa rientrare in una delle categorie di minaccia nel prossimo futuro. Essa viene pertanto classificata Quasi Minacciata (NT).

Areale Geografico

DistribuzioneMigratrice nidificante estiva in Veneto, Emilia Romagna, Puglia e Sardegna.

Popolazione

PopolazionePopolazione italiana stimata in 543-551 coppie nel 2002 ed è considerata stabile o in incremento e fluttuazione locali (Brichetti & Fracasso 2006).
Tendenza della popolazioneIn aumento

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaNidifica in colonie in ambienti salmastri costieri.
AmbienteTerrestre

Minacce

Principali minacceTrasformazione dell'habitat di nidificazione e alimentazione.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneElencata in Allegato I della Direttiva Uccelli (79/409/CEE). Specie oggetto di tutela secondo l'Articolo 2 della Legge 157/92.

Bibliografia

BirdLife International (2004), Birds in Europe: population estimates, trends and conservation status.

Brichetti, P. and Fracasso, G. (2006), ORNITOLOGIA ITALIANA - Stercorariidae-Caprimulgida Alberto Perdisa Editore, Bologna


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)