WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Leucoraja melitensis


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneNTVulnerabileIn PericoloIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATACHONDRICHTHYESRAJIFORMESRAJIDAE

Nome scientificoLeucoraja melitensis
Descrittore(Clark, 1926)
Nome comuneRAZZA MALTESE

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
Quasi Minacciata (NT)
Anno di pubblicazione 2013
AutoriMassimiliano Bottaro, Umberto Scacco, Fabrizio Serena, Leonardo Tunesi, Marino Vacchi, Giuseppe Notarbartolo di Sciara
RevisoriUZI
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleLa specie rientra nelle soglie del criterio B1b(iii) come Vulnerabile (VU) per l'areale di distribuzione inferiore a 20000 km2, una location (Canale di Sicilia) e con un declino continuo della superificie e/o della qualità dell'habitat. La presenza di popolazioni limitrofe (tunisine) danno luogo ad immigrazioni di nuovi individui e pertanto si ha un downgrading di categoria e la valutazione finale è Quasi Minacciata (NT).

Areale Geografico

DistribuzioneSpecie endemica di una parte del Mediterraneo. La sua presenza è segnalata principalmente/esclusivamente nelle acque siciliane (Canale di Sicilia).

Popolazione

PopolazionePiuttosto rara, la sua presenza sembra essere limitata al Canale di Sicilia. C'è immigrazione di individui da aree limitrofe.
Tendenza della popolazioneUnknown

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaSpecie di piccola taglia, bentonica, presente in profondità tra i 60 e 600m, su fondali sabbiosi o fangosi.
AmbienteMarino

Minacce

Principali minacceCatturata come bycatch dalla pesca a strascico locale.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneNessuna informazione

Bibliografia

Bradai, M.N., Saidi, B. & Enajjar, S. (2012), Elasmobranchs of the Mediterranean and Black sea: status, ecology and biology. Bibliographic analysis. Studies and Reviews. General Fisheries Commission for the Mediterranean, Rome, FAO pp. 103

Cavanagh, R., D., & Gibson, C. (2007), Overview of the Conservation Status of Cartilaginous Fishes (Chondrichthyans) in the Mediterranean Sea. IUCN, Gland, Switzerland and Malaga, Spain pp. vi + 42

Serena, F. (2005), Field identification guide to the sharks and rays of the Mediterranean and Black Sea. FAO Species Identification Guide for Fishery Purposes., Roma, FAO pp. 97

Serena, F., Mancusi, C., Barone, M. (eds) (2010), Guida pratica di identificazione delle razze del Mar Mediterraneo. Linee guida per la raccolta e l'analisi dei dati Biol. Mar. Mediterr. pp. 204

Tortonese, E. (1956), Fauna d'Italia. II. Leptocardia, Ciclostomata, Selachii. Edizioni Calderini, Bologna pp. 334

Vacchi, M. & Serena, F. (2010), Chondrichthyes In Relini, G. (ed) Checklist della Flora e della Fauna dei Mari Italiani (Parte II)Biologia Marina Mediterranea pp. 642-648


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)