WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Il Barometro della biodiversità


Alcuni anni fa, Simon N. Stuart e collaboratori hanno proposto la realizzazione di un "Barometro della vita",
nel titolo originale "The Barometer of Life" la cui traduzione in Italiano è riportata nella pubblicazione. Secondo gli autori, una iniziativa che dovrebbe coinvolgere tassonomi, biogeografi, ecologi, ambientalisti e naturalisti ilettanti in un'esplorazione completa e coordinata della biodiversità globale, con particolare attenzione alla individuazione delle specie minacciate basato sulla Lista Rossa IUCN delle (Stuart et al. 2010). Secondo Stuart e collaboratori "Un Barometro ben rappresentativo fornirebbe un valido riferimento per indirizzare con maggior efficacia i processi  decisionali, ad esempio, relativamente alle strategie e attività di  conservazione, all'allocazione delle risorse, alle valutazioni di impatto ambientale, al monitoraggio degli andamenti della biodiversità (attraverso il Red List Index IUCN), e consentendo ai vari Paesi di sviluppare indicatori di biodiversità su base nazionale". 

Con questo lavoro: "Lo stato della Biodiversità in Italia: l'applicazione dell'approccio Sampled Red List e Red List Index" presentiamo quello che potrebbe essere considerato un primo prototipo di "Barometro della biodiversità italiana" applicando la metodologia proposta nell'articolo scientifico citato.

Obiettivo

L'obiettivo di questo lavoro è la valutazione dello stato della biodiversità italiana, basato sul rischio di estinzione delle specie. A questo fine sono state analizzati i dati raccolti negli ultimi due anni per le Liste Rosse realizzate dal Comitato Italiano IUCN, integrati da dati raccolti ad-hoc su gruppi di specie che complementano quelle valutate in precedenza per fornire un campione più rappresentativo dal punto di vista sistematico e ambientale (Sampled Red List). Inoltre, per i pesci cartilaginei e i mammiferi sono state effettuate valutazioni del rischio di estinzione nel passato (backcasting) che consentono di misurare il cambiamento di stato della biodiversità negli ultimi decenni. Le valutazioni effettuate sulle singole specie sono state riassunte utilizzando un indicatore aggregato del rischio di estinzione, il Red List Index (RLI, Butchart et al. 2007). Il RLI è uno degli indicatori adottati dalla Convenzione sulla Diversità Biologica (CBD) per monitorare il progresso planetario verso il raggiungimento degli obiettivi di conservazione della biodiversità per il 2020 (Aichi Targets).

Di seguito è possibile scaricare le pubblicazioni:

PDF Lo Stato della Biodiversità in Italia (PDF - 3Mb)

PDF Barometro della Biodiversità - Appendice II (PDF - 138Kb)

 

Bibliografia 

Butchart, S. H. M., H. R. Akçakaya, J. Chanson, J. E. M. Baillie, B. Collen, S. Quader, W. R. Turner, R. Amin, S. N. Stuart, & C. Hilton-Taylor. 2007. Improvements to the Red List Index. PLoS One 2:e140

Stuart, S. N., E. O. Wilson, J. A. McNeely, R. A. Mittermeier, & J. P. Rodriguez. 2010. The barometer of life. Science 328:177


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)