WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Astroides calycularis


Non ApplicabileCarente di DatiLCQuasi MinacciataVulnerabileIn PericoloIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACNIDARIAANTHOZOASCLERACTINIADENDROPHYLLIIDAE

Nome scientificoAstroides calycularis
Descrittore(Pallas, 1766)

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
Minor Preoccupazione (LC)
Anno di pubblicazione 2014
AutoriMarzia Bo, Carlo Cerrano, Giuseppe Corriero, Giorgio Bavestrello, Eva Salvati, Roberto Sandulli
RevisoriLeonardo Tunesi
CompilatoriEva Salvati, Marzia Bo, Carlo Rondinini, Alessia Battistoni, Corrado Teofili
RazionaleLa specie è valutata a Minor Preoccupazione (LC) perché non vi sono specifiche minaccie alle popolazioni ed i dati disponibili sul trend di popolazione indicano che sia in aumento.

Areale Geografico

DistribuzioneLa specie è distribuita lungo le coste dei mari centro-meridionali, con la Toscana come limite superiore. Non è presente in Alto Adriatico e nel Mar Ligure.

Popolazione

PopolazioneLa specie è considerata in forte espansione a causa dell'aumento delle temperature, specialmente in Adriatico. In Sicilia forma cuscinetti e colonie spesso distribuiti in facies, piuttosto che individui molto dispersi.
Tendenza della popolazioneIn aumento

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaSpecie termofila, reofila e sciafila, più abbondante tra 0 e 10m. Presente in ambienti rocciosi, spesso su substrati verticali. Specie gonocorica e vivipara. Riproduzione sessuale estiva.
AmbienteMarino
Profondità
(metri sotto il livello del mare)
Max: 30 m


Minacce

Principali minacceInquinamento generico delle acque superficiali e frequentazione della costa. Minacce da idrocarburi e turismo subacqueo.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneElencata nell'Annesso II della Convenzione di Barcellona. La specie dovrebbe giovare delle misure di protezione richieste dall'intero ambiente coralligeno.

Bibliografia

Benedetti-Cecchi, L., Airoldi, L., Abbiati, M., & Cinelli, F. (1998), Spatial variability in the distribution of sponges and cnidarians in a sublittoral marine cave with sulphur-water springs. Journal of the Marine Biological Association of the United Kingdom n.(01) pp. 43-58

Berdar, A., & Cavallaro, G. (1980), Celenterati, Ctenofori e Tunicati spiaggiati lungo la costa siciliana dello Stretto di Messina. Memorie di Biologia Marina e di Oceanografia

Fenner, D., Riolo, F., & Vittorio, M. (2013), New records of scleractinian corals from shallow waters of the Ionian coast of Italy. Marine Biodiversity Records pp. e136

Goffredo, S., Gasparini, G., Marconi, G., Putignano, M. T., Pazzini, C., & Zaccanti, F. (2010), Gonochorism and planula brooding in the Mediterranean endemic orange coral Astroides calycularis (Scleractinia: Dendrophylliidae). Morphological aspects of gametogenesis and ontogenesis. Marine Biology Research n.(5) pp. 421-436

Goffredo, S., Gasparini, G., Marconi, G., Putignano, M. T., Pazzini, C., Airi, V., & Zaccanti, F. (2011), Sexual Reproduction in the Mediterranean Endemic Orange Coral Astroides Calycularis (Scleractinia: Dendrophylliidae). Bulletin of Marine Science n.(3) pp. 589-604

Grubelic, I., Antolic, B., Despalatovic, M., Grbec, B., & Paklar, G. B. (2004), Effect of climatic fluctuations on the distribution of warm-water coral Astroides calycularis in the Adriatic Sea: new records and review. Journal of the Marine Biological Association of the UK n.(3) pp. 599-602

Kruzic, P., Zibrowius, H., & Pozar-Domac, A. (2002), Actiniaria and Scleractinia (Cnidaria, Anthozoa) from the Adriatic Sea (Croatia): first records, confirmed occurrences and significant range extensions of certain species. Italian Journal of Zoology n.(4) pp. 345-353


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)