WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Barbus caninus


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneQuasi MinacciataVulnerabileENIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAOSTEICHTHYESCYPRINIFORMESCYPRINIDAE

Nome scientificoBarbus caninus
DescrittoreBonaparte, 1839
Nome comuneBARBO CANINO

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
In Pericolo (EN) A2ace
Anno di pubblicazione 2013
AutoriPier Giorgio Bianco, Vincenzo Caputo, Venera Ferrito, Massimo Lorenzoni, Francesco Nonnis Marzano, Fabrizio Stefani, Andrea Sabatini, Lorenzo Tancioni
RevisoriUZI
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleSopralluoghi sul campo hanno mostrato un declino nel numero di siti di deposizione delle uova da circa 80 a 25 siti (Bianco comm. Pers.). Questo dato è stato usato per inferire un declino della popolazione stimato in un 65% in 10 anni. Le cause principali di questo declino includono la captazione delle acque, il prelievo di sedimenti, l'inquinamento e l'ibridazione, che continua anche oggi, con le altre Barbus ssp. Sulla base di queste osservazioni dirette nei siti di riproduzione, al declino in EOO e qualità dell'habitat, e all'ibridazione con le altre Barbus ssp. La specie è valutata in Pericolo (EN).

Areale Geografico

DistribuzioneEndemismo nel distretto Padano-Veneto, la sua distribuzione originaria presenta alcune incertezze: secondo Bianco (1995a e b) il limite meridionale dell'areale si colloca nel Fiume Marecchia, anche se di recente la specie è stata individuata più a sud (Duchi e Perna); alcune delle segnalazioni di B.caninus nelle Marche sono probabilmente erronee (Lorenzoni e Esposito, 2012).

Dati nella provincia di Padova dal 1995-2009 limitata al bacino del Brenta, non ci sono stati cambiamenti. (Carta Ittica Provincia di Padova, 1995)

Popolazione

PopolazioneIn passato abbondante ma attualmente in declino (Bianco & Delmastro, 2004).
Popolazioni altamente frammentate caratterizzate da un ridotto numero di esemplari.
Tendenza della popolazioneIn declino

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaVive nelle zone di media montagna al di sopra degli 800-1000 m s.l.m. E' un Barbo di media taglia (< 250 mm) che necessita di acque mediamente rapide e trasparenti ad una temperatura che va dai 14 ai 18 °C. La deposizione delle uova avviene tra maggio e giugno. Questa specie è sia poliandrica che poliginica.
AmbienteAcqua dolce

Minacce

Principali minacceAlterazione dell'habitat dovuta a canalizzazioni e costruzione di sbarramenti; inquinamento e captazione delle acque. E' minacciata anche dalla introduzione di Barbus barbus e Luciobarbus graellsii.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneElencata nell'appendice II e V della direttiva Habitat 92/43/CEE. È inoltre elencata fra le specie protette nella Convenzione di Berna (all. III). Inclusa nel piano d'azione generale per la conservazione dei Pesci d'acqua dolce italiani (Zerunian 2003).

Bibliografia

AA VV (2007), Carta provinciale delle Vocazioni Ittiche Provincia di Milano

Berrebi, P. (1995), Speciation of the genus Barbus in the north Mediterranean basin – Recent advances from biochemical genetics. Biol. Conserv. n.72 pp. 237-249

Bianco, P.G. (1995), I pesci d'acqua dolce delle Marche: origini, problemi di conservazione e nuove prospettive di gestione. Atti del Convegno Salvaguardia e gestione dei beni ambientali nelle Marche., Ancona pp. 229-257

Bianco, P.G. (1995a), A revision of the Italian Barbus species (Cypriniformes: Cyprinidae). Ichthiol. Explor. Freshwat. n.6(4) pp. 305-324

Bianco, P.G. (2003), Barbus caninus, Bonaparte, 1839 . In: "The freshwater fishes of Europe". P.Banarescu ed., Cyprinidae Vol 5/II, Cyprinidae 2, part II: Barbus.AULA-Verlag, Wiebelsheim pp. 129-146

Bianco, P.G., Delmastro, G.B. (2004), Threatened fishes of the world: Barbus caninus Bonaparte, 1839 (Cyprinidae) Environmental Biology of Fishes n.4 pp. 352

Crivelli, A.J. & Bianco, P.G. (2006), Barbus caninus In: IUCN 2012. IUCN Red List of Threatened Species. Version 2012.1. n.Downloaded on 25 July 2012.

Duchi, A., Perna, P. (2010), La fauna ittica di alcuni siti di importanza comunitaria della Regione Marche. Studi Tridentini di Scienze Naturali, n.87: pp. 185-188

Lorenzoni, M., Esposito, L. (2012), La Carta Ittica delle Marche

Nonnis Marzano, F., Pascale, M., Piccinini, A. (2003), Atlante dell'ittiofauna della provincia di Parma. , Regione Emilia-Romagna Ed. (Bologna) pp. 125

Turin, P., Locatelli, R. (2010), Carta Ittica. Aggiornamento dello stato delle conoscenze sui popolamenti ittici della Provincia di Padova. , Provincia di Padova

Zerunian, S. (2003), Piano d'azione generale per la conservazione dei pesci d'acqua dolce in Italia Quad. Cons. NaturaMinistero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio; Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica "A. Ghigi" n.17


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)