WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Erebia christi


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneQuasi MinacciataVulnerabileENIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIAARTHROPODAINSECTALEPIDOPTERANYMPHALIDAE

Nome scientificoErebia christi
DescrittoreRätzer, 1890

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
In Pericolo (EN) B1ab(v)+2ab(v); C2a(i)
Anno di pubblicazione 2016
AutoriBalletto, E., Bonelli, S., Barbero, F., Casacci, L.P., Dapporto, L., Scalercio, S. & Zilli, A.
RevisoriUZI (Sbordoni, V.)
CompilatoriEmilio Balletto, Simona Bonelli, Francesca Barbero, Luca Pietro Casacci, Alessia Battistoni, Corrado Teofili, Carlo Rondinini
RazionaleLa specie ha un areale piuttosto ristretto ed è conosciuta solo in 3 piccole popolazioni, nel Verbano Cusio Ossola ed è in parte protetta all'interno dei confini del Parco Alpe Veglia e Devero (VB). L'areale di distribuzione (EOO) è minore di 5,000 km2 e l'area effettivamente occupata (AOO) è minore di 500km2. Le popolazioni sono in declino e si conta un massimo di 250 individui per popolazione. Le ragioni del declino non sono chiare, come specie strettamente eu-alpina teme l'aumento delle temperature e la diminuizione del manto nevoso sotto al quale svernano i bruchi. Inoltre, è sicuramente sogggetta a forte prelievo da collezionismo. Per tutte queste ragioni la specie è valutata In Pericolo (EN).

Areale Geografico

DistribuzioneSpecie subendemica italiana, presente anche sul versante svizzero soprattutto a 2,300-2,400 m di quota.

Popolazione

PopolazioneSpecie molto rara e in declino, presente in Italia con tre sole popolazioni di cui due inserite in un SIC, si conta un massimo di 250 individui per popolazione, nonostante l'elevato sforzo di campionamento.
Tendenza della popolazioneIn declino

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaSpecie presente nelle praterie alpine scoscese e rocciose. Gli adulti sono buoni volatori. Specie polifaga su diverse specie appartenenti alla famiglia Graminaceae (e.g. Festuca ovina).
AmbienteTerrestre

Minacce

Principali minacceLe ragioni del declino non sono chiare, come specie strettamente eu-alpina teme l'aumento delle temperature e la diminuizione del manto nevoso sotto al quale svernano i bruchi. Sicuramente soggetta a forte prelievo da collezionismo.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneLa specie è inlcusa negli allegati II e IV della Direttiva Habitat. Una delle popolazioni non è inclusa nella Rete Natura 2000 ed è anche la meno difficile da raggiungere pertanto i collezionsti si concentrano in questa zona che andrebbe inserirta nella Rete Natura 2000 e sorvegliata almeno durante il periodo di volo degli adulti.

Bibliografia

Balletto E., Bonelli S. & Cassulo L. (2007), Insecta Lepidoptera Papilionoidea In: S. Ruffo e F. Stoch (Eds) -- Checklist and Distribution of the Italian Fauna. 10.000 terrestrial and inland water species 2^nd and revised editionMemorie del Museo Civico di Storia Naturale di Verona pp. 257-261

Balletto E., Cassulo L. A. & Bonelli S. (2014), An annotated Checklist of the Italian Butterflies and Skippers (Papilionoidea, Hesperiioidea) Zootaxa n.1 pp. 1-114


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)

Erebia christiErebia christi
Foto di Matt Rowlings
catalogo fotografico su www.leps.it