WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Limosa limosa


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneQuasi MinacciataVulnerabileENIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAAVESCHARADRIIFORMESSCOLOPACIDAE

Nome scientificoLimosa limosa
Descrittore(Linnaeus, 1758)
Nome comunePittima reale

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
In Pericolo (EN) D
Anno di pubblicazione 2012
AutoriValentina Peronace, Jacopo G. Cecere, Marco Gustin, Carlo Rondinini
RevisoriAlessandro Andreotti, Nicola Baccetti, Pierandrea Brichetti, Lorenzo Fornasari, Bruno Massa, Sergio Nissardi, Lorenzo Serra, Fernando Spina, Guido Tellini Florenzano
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleLa specie in Italia è in fase di immigrazione recente. L'areale della popolazione italiana è di piccole dimensioni (minore di 5000 km², Boitani et al. 2002) e il numero di individui maturi è stato stimato in 30-44 nel 2001 (Brichetti & Fracasso 2004) e 26-28 nel 2002 (Serra & Brichetti 2005). La specie nidifica nelle risaie, le pratiche agricole legate a questo tipo di coltura minacciano gravemente il successo riproduttivo di questa specie, che verrebbe pertanto classificata In Pericolo Critico (CR). Sebbene la specie sia in declino nella maggior parte del suo areale europeo (BirdLife International 2004), l'immigrazione di nuovi individui da fuori regione in Italia non sembra essere diminuita, per cui è probabile che continui anche nel prossimo futuro. Per questi motivi nella valutazione finale la specie è stata declassata a In Pericolo (EN).

Areale Geografico

DistribuzioneNidificante in Italia di recente immigrazione. Primo caso accertato in Piemonte nel 1977 (Basso & Boano 1977 in Brichetti & Fracasso 2004).

Popolazione

PopolazionePopolazione italiana nidificante di recente immigrazione, stimate 15-17 coppie nel 2001 (Brichetti & Fracasso 2004) e 13-14 coppie nel 2002 (Serra & Brichetti 2005).
Tendenza della popolazioneStabile

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaNidifica in aree rurali come campi di mais o risaie, comunque nelle vicinanze di aree umide.
AmbienteTerrestre

Minacce

Principali minacceTrasformazione dell'habitat di nidificazione e alimentazione. Prelievo e disturbo venatorio. Basso successo riproduttivo dovuto alla meccanizzazione delle pratiche agricole nelle risaie dove nidifica.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneNessuna informazione

Bibliografia

BirdLife International (2004), Birds in Europe: population estimates, trends and conservation status.

Boitani, L., Corsi, F., Falcucci, A., Maiorano, L., Marzetti, I., Masi, M., Montemaggiori, A., Ottaviani, D., Reggiani, G., & Rondinini, C. (2002), Rete Ecologica Nazionale. Un approccio alla conservazione dei vertebrati italiani Università di Roma "La Sapienza", Dipartimento di Biologia Animale e dell'Uomo; Ministero dell'Ambiente, Direzione per la Conservazione della Natura. Istituto di Ecologia Applicata, Roma

Brichetti, P. and Fracasso, G. (2004), Ornitologia italiana - Tetraonidae-Scolopacidae Alberto Perdisa Editore, Bologna


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)