WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Botaurus stellaris


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneQuasi MinacciataVulnerabileENIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAAVESCICONIIFORMESARDEIDAE

Nome scientificoBotaurus stellaris
Descrittore(Linnaeus, 1758)
Nome comuneTarabuso

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
In Pericolo (EN) D
Anno di pubblicazione 2012
AutoriValentina Peronace, Jacopo G. Cecere, Marco Gustin, Carlo Rondinini
RevisoriAlessandro Andreotti, Nicola Baccetti, Pierandrea Brichetti, Lorenzo Fornasari, Bruno Massa, Sergio Nissardi, Lorenzo Serra, Fernando Spina, Guido Tellini Florenzano
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleL'areale della popolazione italiana è di piccole dimensioni (5259 km², Boitani et al. 2002), il numero di individui maturi è stimato in 100-140 (Brichetti & Fracasso 2003, BirdLife International 2004) e risulta in fluttuazione o stabile a livello locale; inoltre, la specie è presente in più di 10 località, per cui le condizioni di applicabilità dei criteri B e C non sono raggiunte. Tuttavia la popolazione italiana è di piccole dimensioni e si qualifica pertanto per la categoria In Pericolo (EN) secondo il criterio D. In Europa non versa in uno stato di conservazione sicuro, seppur in lieve aumento in diverse regioni (BirdLife International 2004). Al momento non vi sono evidenze che possano supportare l'immigrazione da fuori regione. La valutazione rimane pertanto invariata.

Areale Geografico

DistribuzioneNidificante e parzialmente sedentaria in Pianura Padana, toscana e Umbria, irregolare in altre regioni.

Popolazione

PopolazionePopolazione italiana stimata in 50-70 coppie (70-100 maschi cantori) ed è considerata in fluttuazione o stabile a livello locale (Brichetti & Fracasso 2003, BirdLife International 2004).
Tendenza della popolazioneStabile

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaNidifica in zone umide d'acqua dolce, costiere o interne.
AmbienteTerrestre

Minacce

Principali minacceTrasformazione dell'habitat di nidificazione. Inquinamento delle acque e disturbo venatorio.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneElencata in Allegato I della Direttiva Uccelli (79/409/CEE). Specie oggetto di tutela secondo l'Articolo 2 della Legge 157/92.

Bibliografia

BirdLife International (2004), Birds in Europe: population estimates, trends and conservation status.

Boitani, L., Corsi, F., Falcucci, A., Maiorano, L., Marzetti, I., Masi, M., Montemaggiori, A., Ottaviani, D., Reggiani, G., & Rondinini, C. (2002), Rete Ecologica Nazionale. Un approccio alla conservazione dei vertebrati italiani Università di Roma "La Sapienza", Dipartimento di Biologia Animale e dell'Uomo; Ministero dell'Ambiente, Direzione per la Conservazione della Natura. Istituto di Ecologia Applicata, Roma

Brichetti, P. and Fracasso, G. (2003), Ornitologia italiana - Gavidae-Falconidae Alberto Perdisa Editore, Bologna


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)