WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Plecotus sardus


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneQuasi MinacciataVulnerabileENIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAMAMMALIACHIROPTERAVESPERTILIONIDAE

Nome scientificoPlecotus sardus
DescrittoreMucedda, Kiefer, Pidinchedda & Veith, 2002
Nome comuneOrecchione sardo
Note tassonomicheSpecie descritta nel 2002 (Mucedda et al. 2002).

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
In Pericolo (EN) B1ab(iii); C2a(i)
Anno di pubblicazione 2013
AutoriPaolo Agnelli, Adriano Martinoli, Mauro Mucedda, Danilo Russo, Dino Scaravelli
RevisoriGIRC
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleValutata In Pericolo (EN) per la distribuzione ristretta e in declino e la popolazione piccola e in declino. L'areale di distribuzione è ristretto alla sola Sardegna centrale e pertanto misura meno di 20000 km2; sono note solo 3 colonie riproduttive. Il numero complessivo stimato è di circa 300 adulti riproduttivi, con colonie collocate in edifici alcuni dei quali fortemente minacciati, dal che si desume un possibile declino del numero di individui. La specie sembra strettamente forestale ed e' minacciata dalla frammentazione di tale habitat e dalla riduzione dovuta agli incendi.

Areale Geografico

DistribuzioneSulla base delle conoscenze attuali la specie è endemica alla porzione centrale della Sardegna (Agnelli et al. 2004, Mucedda com. pers.).

Popolazione

PopolazioneSono note solo 3 colonie riproduttive. Il numero stimato complessivo e' di circa 300 adulti riproduttivi, con colonie collocate in edifici alcuni dei quali fortemente minacciati, dal che si desume un possibile declino del numero di individui (Mucedda com. pers.).
Tendenza della popolazioneIn declino

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaLa specie sembra strettamente forestale (Mucedda com. pers.).
AmbienteTerrestre

Minacce

Principali minacceMinacciata dalla frammentazione e dalla riduzione delle foreste dovuta agli incendi, nonché dal pericolo di crollo dell'esiguo numero di edifici utilizzati come rifugi (Mucedda com. pers.).

Misure di conservazione

Misure di conservazioneElencata in appendice IV della Direttiva Habitat (92/43/CEE). Protetta dalla Convenzione di Bonn (Eurobats) e di Berna. Considerata Vulnerabile dallo European Mammal Assessment (Temple & Terry 2007).

Bibliografia

GIRC (2004), The Italian bat roost project: a preliminary inventory of sites and conservation perspectives Hystrix, It. J. Mamm. pp. 55-68

Mucedda, M., Kiefer, A., Pidinchedda, E. & Veith, M. (2002), A new species of long-eared bat (Chiroptera, Vespertilionidae) from Sardinia (Italy) Acta Chiropterologica n.2 pp. 121-135


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)