WWW.IUCN.ORG
ministero_ambiente
federparchi

Salamandra atra ssp. pasubiensis


Non ApplicabileCarente di DatiMinor PreoccupazioneQuasi MinacciataVulnerabileENIn Pericolo CriticoEstinta nella RegioneEstinta in Ambiente SelvaticoEstinta

Tassonomia

RegnoPhylumClasseOrdineFamiglia
ANIMALIACHORDATAAMPHIBIACAUDATASALAMANDRIDAE

Nome scientificoSalamandra atra ssp. pasubiensis
DescrittoreBonato & Steinfartz 2005
Nome comuneSALAMANDRA DEL PASUBIO
Note tassonomicheQuesta sottospecie risulta differenziata geneticamente sia dalla sottospecie nominotipica della salamandra alpina sia dalla salamandra di Aurora. Gli individui hanno poche macchie gialle che occupano sempre meno della metà della superficie dorsale; talvolta sono completamente neri (Bonato & Steinfartz 2005, Lanza et al. 2007).

Informazioni sulla valutazione

Categoria e criteri
della Lista Rossa
In Pericolo (EN) D2
Anno di pubblicazione 2013
AutoriFranco Andreone, Lucio Bonato, Claudia Corti, Francesco Ficetola, Edoardo Razzetti, Enrico Romanazzi, Antonio Romano, Roberto Sindaco
RevisoriUZI, SHI
CompilatoriCarlo Rondinini, Alessia Battistoni, Valentina Peronace, Corrado Teofili
RazionaleValutata In Pericolo (EN) in quanto il numero degli individui maturi è <250 ed è minacciata dall'estremo isolamento delle popolazioni note e al generale trend di cambiamento climatico.

Areale Geografico

DistribuzioneSottospecie endemica dell' Italia di cui è conosciuta un'unica popolazione in un'area ristretto sul Massiccio del Pasubio, in Veneto (L. Bonato & G. Fracasso in Sindaco et al 2006).

Popolazione

PopolazioneNessuna informazione
Tendenza della popolazioneIn declino

Habitat ed Ecologia

Habitat ed EcologiaNessuna informazione
AmbienteTerrestre
Altitudine
(metri sopra il livello del mare)
Max: 1750 m


Minacce

Principali minacceQuesta salamandra si trova in zone difficilmente accessibili e non utilizzati per attività agrosilvopastorali, quindi non sembra essere minacciata da fattori antropici, eccetto il prelievo illegale per il collezionismo. Le principali minacce sono legate all'estremo isolamento delle popolazioni note e al generale trend di cambiamento climatico.

Misure di conservazione

Misure di conservazioneA causa della sua recente descrizione, questa sottospecie negli elenchi ufficiali Natura 2000 non è considerata . Questa sottospecie è presente nel sito Natura 2000 "Monti Lessini - Pasubio - Piccole Dolomiti Vicentine". Valutata nella Lista Rossa degli anfibi e rettili del Veneto In Pericolo (EN) (Bonato et al. 2007).

Bibliografia

Bonato, L. (2000), A new interesting population of Alpine salamander (Salamandra atra) in the Venetian Prealps Bollettino del Museo Civico di Storia Naturale di Venezia pp. 231-237

Bonato, L. (2001), La Salamandra alpina Salamandra atra Laurenti, 1768 sulle Prealpi Venete. Primo anno di un progetto di indagine intermuseale. In: Bon M., Scarton F. (red.), Atti 3° Convegno Faunisti Veneti.Associazione Faunisti Veneti, Boll. Mus. Civ. St. Nat., Venezia pp. 124-127

Bonato, L. and Grossenbacher, K. (2000), On the distribution and chromatic differentiation of the Alpine salamander Salamandra atra Laurenti, 1768, between Val Lagarina and Val Sugana (Venetian Prealps): an updated review (Urodela: Salamandridae) Herpetozoa pp. 171-180

Bonato, L., Fracasso, G., Pollo, R., Richard, J. & Semenzato, M. (eds) (2007), Atlante degli Anfibi e dei Rettili del Veneto. Nuovadimensione Ed.Associazione Faunisti Veneti,, Portoguaro (VE) pp. 240

Bonato, L., Steinfartz, S. (2005), Evolution of the melanistic colour in the Alpine salamander Salamandra atra as revealed by a new subspecies from the Venetian Prealps. Italian Journal of Zoology n.72 pp. 253-260

Lanza, B., Andreone, F., Bologna, M.A., Corti, C., Razzetti, E. (2007), Fauna d'Italia, Amphibia Calderini, Bologna

Sindaco, R., Doria, G., Razzetti, E. & Bernini, F. (2006), Atlante degli anfibi e rettili d'Italia Societas Herpetologica Italica, Edizioni Polistampa, Firenze


Cerca nella Lista Rossa:
(genere, specie o nome comune...)